CONGIUNTURA E MERCATI – SETTEMBRE 2017

* Le traiettorie crescenti del commercio internazionale e dell'attività produttiva aggregata confermano il vigore guadagnato dal ciclo mondiale e consolidano le previsioni di aumento del reddito globale al 3.5% nell'anno in corso, corrispondente al passo massimo dell'ultimo quinquennio.  

* La combinazione di politiche monetarie accomodanti e fiscali espansive ha favorito un generalizzato aumento del tenore ciclico tra le economie maggiormente avanzate. Ne ha beneficiato soprattutto Eurozona, ove le dinamiche tendenziali di crescita del reddito hanno raggiunto massimi pluriennali in tutte le maggiori economie dell'Area.  

* L'economia statunitense è solida, con dati macroeconomici tornati finalmente vigorosi nel terzo trimestre, una performance che rafforza la previsione di crescita su base annua oltre il 2%. La crescita del sistema è di tipo inerziale, ancora priva della spinta che il programma del presidente Trump ha indicato per il suo governo. 

* Congiuntura elevata, condizioni finanziarie generalmente molto accomodanti ed inflazione ancora limitata costituiscono un contesto assai favorevole per i mercati alle prese con le incertezze indotte dalle tensioni geopolitiche.